Cinema e Poesia

di Riccardo Roversi


«Cosa sarebbe la nostra vita senza un soffio di poesia?» (dal film Pane, amore e..., di Dino Risi). Cinema e Poesia (eBook Tiemme edizioni, 2018 a cura di R. Roversi) : quanti imprevisti incroci si creano, non soltanto per la vastità di questi due campi dello spirito ma anche, vorrei dire, per la loro necessità. Incroci mutevoli e fecondi, di cui Franca Olivo Fusco ci offre una disamina accurata, un catalogo utile e istruttivo: poesie inserite nei film, versi citati o parafrasati nei titoli, biografie cinematografiche di poeti, poeti-registi, o attori o sceneggiatori o anche critici cinematografici…"

Redazione
Il Cinema come poetica è tacito persino a livello strutturalale, fin dalle lontane origini del Dagherrotipo e dai Fratelli Lumiere, come spesso la stessa psicanalisi, leggendo il cinema come sogni a occhi aperti a livello fenomenologico ha in certo modo segnalato.  Ma spesso anche pragmaticamente registi del cinema elaborano e traducono canovacci nati come romanzi letterari o biografie di grandi artisti o scienzati.  Questo libro della Olivo Fusco è una sorta di ottimo catalogo e anche "particellare" di tante sinergie e microsinergie tra poesia letteratura e cinema, tra due espressioni artistiche della creatività umana.  A livello anche di citazionismi o amplificazioni, come sorprendenti dissolvenze  o parallele scintille  versificanti.


https://www.amazon.it/dp/B078RD87WB/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1514882373&sr=1-1&keywords=cinema+e+poesia
info web blog Scienza e Futuro/Futurologie



Commenti