Ferrara. Transumanesimo e Religione, intervento di Roberto Guerra, transumanista

*il 7 2 scorso Conferenza sul TRANSUMANESIMO   presso parrocchia Corpus Domini di Ferrara via Torboli 15  a cura del Dottor Quadrini che da alcuni anni cura incontri culturali e bioetici in questa sede e nella Chiesa di Santa Maria in Vado. Nell'occasione il  Dottor Quadrini, inoltre,ha letto il testo di Roberto Guerra, Transumanesimo e Religione, ispirato a Padre Teilhard de Chardin, filosofo e paleontologo.



Transumanesimo e Religione


Una premessa. Come futurista e transumanista dal 2009, come autopresentazione  (membro dell'Associazione Italiana Transumanisti,http://www.transumanisti.it/ )vi  segnalo alcune pubblicazioni collettive per la rivista Divenire del gruppo( a cura del suo fondatore storico Riccardo Campa, Sociologo della Scienza Univ jagellonica, Cracovia) diverse pubblicazioni personali e collettive  per Armando editore di Roma, già conferenziere nel 2010 al Convegno internazionale Transvision 2010 a Milano). 

Questo  nostro intervento, nello specifico, è semplicemente costruttivo e non polemico  per una visione diversa ma  potenzialmente sinergica e creativa per il futuro prossimo. Nel web sul transumanesimo soprattutto girano molte fake news o visioni troppo riduttive, perciò vi ringrazio (e il Dottor Quadrini in particolare) per l'opportunità di semplificare il discorso transumanista, dinamica che già faccio da diversi anni. Come laico, naturalmente, la mia è una semplice, ipotesi, nessuna verità, tuttavia certa conoscenza del  transumanesimo  giustifica   il mio punto di vista. 


Non è vero che il transumanesimo in sé è contro la religione cristiana: A parte all'estero, in Usa,  soprattutto, dove  esistono gruppi d'ispirazione cristiana nientaffatto folli visionari, ricordo soltanto due figure storiche di fama mondiale: Albert Einstein, quando a suo tempo suggeriva come futuro della Religione, una Religione Cosmica, almeno nella sua matrice o archetipo cristiano. Soprattutto, ed è considerato  un precursore di Internet, Padre Tehilard De Chardin, paleontologo, filoso e - appunto- gesuita del Primo Novecento.  Un Cristianesimo dopo la Scienza, in sostanza. Il Cristo come archetipo del divenire della Scienza.  Discorsi, quello di De Chardin, Einstein e altri scienziati  di  sintesi creativa  tra scienza e religione (lo stesso Jean Guitton), ovviamente complessi, non discutibili  in una pagina, eppure, secondo noi, questa la rotta futura, per superare ad esempio in Italia  il costante conflitto tra Cultura Umanistica e Cultura Scientifica.

Perchè il Transumanesimo, anche se parla di postumano, è essenzialmente un Umanesimo, scientifico certo, ma quest'ultimo ovviamente viene, come detto, dall'archetipo cristiano.  Su Teilhard De Chardin ho scritto a suo tempo (Galileo e la Vergine, su Estropico blog, poi riprodotto in Futurismo per la Nuova Umanità e  ripreso segnalato da esperti di De Chardin.  Ecco il testo in italiano (tradotto in Sud America da una rivista autorevole http://www.ihu.unisinos.br/noticias/541581-teilhard-de-chardin-mistico-da-materia) a cura di 

 Luciano Mazzoni Benoni  (vice-presidente da Associação Italiana Teilhard de Chardin)

  

 6 GIUGNO 2015  

TEILHARD DE CHARDIN sacerdote del mondo mistico della materia

 di Luciano Mazzoni Benoni

  (....) Sul terreno del confronto, sempre aperto, tra fede e scienza: commentando "L'avvenire dell'uomo" di Pierre Teilhard de Chardin (ripubblicato da Jacabook) Roberto Guerra (Futurismo per la nuova umanità. Dopo Marinetti, Armando, 2012) scrive: "Già Einstein sognava una nuova religiosità cosmica, oltre le ambiguità letterali e storiche di ogni Credo, certo legittimo bisogno di devozione, ma dopo la Scienza: Più relativamente recentemente, figure come C. G. Jung, N. Wiener (Dio &Golem…), E. Fromm, M. McLuhan J. Guitton, F. Capra, molti scienziati e fisici stessi (verso il Big Bang le domande "metafisiche" sembrano "fatali"), in Italia lo stesso A. Zichichi, anche teologi, segnalano prospettive di riflessione (se non forse anche insospettate esplorazioni scientifiche) verso una possibile metasintesi tra Scienza e Dio … Per l'attuale generazione di Internet e nell'era informatica, forse la figura già storica" più celebre, dibattiti in corso costantemente, è appunto il filosofo paleontologo gesuita Pierre Teilhard de Chardin, considerato praticamente un precursore, anche sconcertante, della Rete. La cosiddetta Netsfera è spesso paragonata alla Noosfera prevista dal grande scienziato mistico. E nello specifico: paradossalmente, nel novecento, il più geniale volo poetico nel futuro, sintesi straordinaria tra la tradizione cristiana e il futurismo modernista, forse ha il nome di Padre Pierre Teilhard de Chardin, scienziato e gesuita… Le più recenti scoperte scientifiche (soprattutto in fisica e matematica ma pure nella genetica e nella tecnologia, oltre ai viaggi spaziali e ad… Internet… la Rete da lui divinata come Noosfera!) evidenziano attualmente le intuizioni clamorose di Teilhard, quasi – pure -una sorta di capolavori dell'arte sacra rinascimentale o tardomedievale in versione scientifica o computerizzata!… In breve, l'opera di Teilhard appare meravigliosa nel suo slancio futuribile a lungo termine, anche per la sua formazione apparentemente conservatrice, religiosa: Teilhard ha praticamente tradotto in chiave scientifica – nel nome di Gesù e quindi dell'Occidente…- il celeberrimo poema mistico-cosmico Il Cantico dei Cantici !"  (....) http://www.cdbitalia.it/2015/04/15/teilhard-de-chardin-sacerdote-del-mondo-mistico-della-materia-di-l-mazzonibenoni/


Ecco, questo è il mio contributo semplice. Per il resto, su certe presunte inconciliabilita tra certo futurismo scientifico contemporaneo o transumanesimo  e Cristianesimo mi limito a alcune indicazioni, secondo me, queste si, problematiche che le spiegano essenzialmente.  Alcune fakes news dominanti  associano il genderismo al transumanesimo. Nulla di vero. Il Transumanesimo s'interessa di tecnologie per il potenziamento umano e evoluzioni sociali  scientifiche ma umaniste, eventualmente liberamente scelte. La diversa sessualità ...sono eventualmente libere scelte,  con dei limiti e fino ad un certo punto, altrimenti si scade nella patologia. Un Cristiano, pur nella tolleranza, ha il diritto di contestare la diversità sessuale. Allo stato attuale, piu in generale, il transumanesimo promuove e ricerca tecnologie presenti non ottimizzate socialmente e future possibili o potenziali su criteri bioetici non irrazionali ma umanisti scientifici. 
Soprattutto il vero problema contemporaneo è , in fondo come sempre finora, di natura sociopolitica: finché nelle stanze dei bottoni  prevalgono per così dire scimpanzé, anziché scienziati doc (e anche di d'ispirazione cristiana doc), è purtroppo prevedibile che le tecnologie (compresa l'Automazione) siano  un rischio e anche nocive per gli esseri umani.
Visto certo Zeist Geist, nei Governi  anche Occidentali, ecc, purtroppo  non si vedono tutt'oggi ancora scenari in merito desiderabili psicosociali.  Il Cristianesimo, nella sua essenza,  era già nel Futuro, 2000 anni fa rispetto ai "Politici": La Scienza è avanti almeno un secolo ai "Politici".  Il Miglior Futuro a tutti quanti, grazie. Roberto Guerra







 



Commenti