Smartphone Poetry by Davide Pelizzari

Catarsi digitale: Poesie nello smartphone

*nota di Asino Rosso... chicca neo-net poetica per Tiemme digitali a cura di R. Roversi con D. Pelizzari e il suo Smartphone poema, sorta di computer love visto il focus  simultaneamente  digitale e  neuromantico...  Chi ha detto che le nuove tecnologie uccidono la poesia? semplicemente i poeti  estranei se non ostili, in quanto superati, alla tecnoscienza e alle sue rivoluzionarie ricadute sociali. Tutto il resto, alienazione elettronica e ombre del web  esistono ma sono  secondari. L'importante è Poetry non stop non stop, computerizzata o meno.. Come  futuristi contemporanei nessun principio di precauzione a dirlo: questa poetica dello smartphone di Pelizzari è semplicemente una delizia elettronica!

Autoanalisi lirica e profonda di un amore, che esordisce nel dolore dell'abbandono, nelle sue forme più estreme. Un percorso difficile, che l'autore impietosamente affronta, irto di versi come lame taglienti, alla ricerca di comprensione di sé e dell'amata. Fino all'accettazione della vita, rivalutando pienamente la felicità e la bellezza vissuta insieme, che rimarranno una straordinaria ricchezza.






Mail priva di virus. www.avg.com

Commenti