Ferrara, Tiemme digitale eBook a cura di R. Roversi: Grazia Deledda 2.0 in Rosa al quadrato


Racconti sardi  di Grazia Deledda



Di notteIl magoAncora magieRomanzo minimoLa dama biancaIn sartu (Nell'ovile)Il padreMacchiette. Sono questi gli otto suggestivi racconti sardi che la giovane Grazia Deledda pubblicò nel 1894, prima dei grandi romanzi come Elias Portolu (1903) e Canne al vento (1913) che le valsero il premio Nobel per la Letteratura nel 1926. Ne emerge una Sardegna orgogliosa e sanguigna, magica e misteriosa, mitica.


"Quando- anche in Italia- secolo scorso  aurorale  e non solo- le donne vivevano  quasi  come la condizione normale negli attuali paesi arabo islamici  (Figurarsi la letteratura femminile!) emerse una certa Grazia Deledda: altri tempi,  di  insospettabile - oggi -  valore non solo poetico e poietico- ma persino sociobiologico di genere (le donne!), quando quelle diversamente e elevate "suffragette" letterarie  già innestavano la miglior dimensione psicologica e liberante, poi - incredibilmente perduta  -  via  via - e paradossalmente con la concreta rivoluzione femminista- degredita  alla fine, almeno parzialmente, nell'abuso della libertà  del contemporaneo. Anche  in letteratura...." (R. G.)


https://www.amazon.it/dp/B07DHC8RK8/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1528109344&sr=1-1&keywords=racconti+sardi


http://www.tiemme.onweb.it/it/ebook-letteratura



Commenti