Ferrara- Azione dadafuturista di studenti ferraresi+Art Kitchen Milano

WP_000266 (1)

Ieri mattina Ferrara si è ritrovata inaspettatamente teatro di una singolare iniziativa artistica. Una lunga pista di gesso tracciata da piazza Travaglio fino al Duomo ha accompagnato i cittadini ferraresi lungo un percorso guidato che ha unito  alcuni punti simbolici in luoghi chiave della città, nei quali passanti e curiosi hanno potuto assistere a varie performance e installazioni artistiche evidenziate da una successione di otto cerchi concentrici tracciati in terra. Scopo dell’iniziativa era richiamare l’attenzione dello spettatore e  stimolarlo ad una riflessione attiva “sull’estetica del disastro”, tema portante del workshop organizzato dal sindacato studentesco Rua, che dalle aule della facoltà di architettura di Ferrara ha poi dato vita all’idea della performance. L’idea degli organizzatori era quella di guidare i cittadini ferraresi “attraverso un percorso per una nuova scoperta del proprio spazio urbano”.

Creatori attivi dell’opera sono stati alcuni studenti dell’università di Ferrara, affiancati da un team di esperti nel settore provenienti dall’ associazione Art Kitchen di Milano, capeggiato dall’artista poeta di strada Ivan Tresoldi  e dai suoi collaboratori Martina Rubini (assistente) Jacopo Ferrara (storico) e Matteo Albertini (semiologo)... C

http://www.estense.com/?p=292565

Commenti